Wtek H2-S cardiofrequenzimetro ant+

frontIl fronte dei cardiofrequenzimetri, è un mondo in continua evoluzione, dopo l’introduzione, sul mercato, delle fasce cardio con tecnologia di trasmissione dei dati in BT4, è ora il momento dei cardio frequenzimetri a Fotopletismografia riflessiva. Tecnologia che sfruttando la rifrazione della luce e la variazione di assorbimento di questa è in grado di captare l’attività cardiaca e di fornire al ricevitore ad esso associato il numero di battiti al minuto del cuore.

Il nome commerciale di questo cardio frequenzimetro è WTEK, ed è prodotto dalla omonima azienda italiana con sede in provincia di Caserta.

hs2plusAll’interno della confezione, un blister plastico riutilizzabile, troviamo oltre al sensore, una fascia tergisudore (85% polyamide e 15% elastan) e le istruzioni d’uso.

confezione

Il Sensore ha forma ottagonale (43x43x15 mm) e sul retro ha due “ali” che consento di agganciarlo a qualsiasi tipo di fascia, sia da polso che da fronte.
Sul davanti è presente il sensore di invio e ricezione dell’impulso luminoso, mentre sul retro, oltre alle ali, trova posto il vano della batteria ed il pulsante di accensione spegnimento.

fronte_retro

la fascia è di ottima fattura, anche se leggermente stretta, forse più idonea ad un uso femminile che maschile.

Uso:

Il Wtek è disponibile sia con tecnologia di trasmissione Ant+ che BT4, quello che ho avuto modo di testare è in tecnologia Ant+ ed è risultato perfettamente compatibile con qualsiasi dispositivo che utilizzi questa tecnologia.
In particolare l’ho utilizzato su PC con chiavetta suunto ant+, che su ipad con chiavetta Wahoo ant+ che su navi2coach.
L’utilizzo richiede, come anche specificato chiaramente sul foglio di istruzioni un minimo di accortezza:

wtek_posizione

 

Il sensore, infatti, oltre a dover aderire bene alla pelle, deve essere posizionato in punti precisi, pena la scarsa accuratezza delle misure.
Dal manuale: “… è importante eseguire delle prove a riposo per trovare il punto ideale di rilevazione dei bpm”

posizione errata

In questa immagine Giallo fascia Garmin in rosso Wtek H2-S, si nota chiaramente l’errore di lettura della frequenza cardiaca, dovuta ad un mal posizionamento del sensore. In questo caso non ho usato la fascia ma ho “agganciato” il H2-S con la manica della maglia termica direttamente sul poso.

Ad ogni modo, dopo una settimana di apprendimento, trovata la posizione giusta, anche indossando la maglia termica a manica lunga i risultati ottenuti sono risultati di tutto rispetto.

giallo_garmin_verde_luce_pulsata

verde Wtek H2-S giallo garmin.

min hr garmin 139 min hr Wtek 142 (2%)
max hr garmin 179 max hr Wtek 181 (1.1%)
avg hr gramin 169 avg hr Wtek 170 (1.1%)

quello che generalmente si nota, oltre ad una sovrastima del valore cardiaco,  è: la necessità di un tempo di adattamento (10min circa) e  una certa latenza nella  risposta

latenza

rosso garmin giallo wtek.

Conclusioni:
Wtek H2-S rappresenta un buon prodotto, destinato sicuramente a migliorare, idoneo per tutti quelli che non sopportano la fascia cardio.
L’uso però richiede un po’ di pratica ed anche un occhio esperto in grado di capire al volo la bontà del dato letto.
Una volta posizionato nel modo giusto il cardio frequenzimetro è in grado di offrire valori che possono tranquillamente essere utilizzati per la gestione, programmazione e valutazione dei nostri workout

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...